Associazione Donne Romene in Italia – A.D.R.I.

Associazione Donne Romene in Italia – A.D.R.I.

Silvia Dumitrache, madre dei figli degli emigranti Romeni

06 aprile 2012/Isabela Mihalcea
 
E’ stata sufficiente la trasmisione di un reportage sui bambini rimasti da soli in Romania, dopo la partenza dei loro genitori in Italia per lavorare, per mobilitare Silvia; ha iniziato cosi’ un progetto con lo scopo di alleviare la mancanza, sia ai picoli che ai grandi.
Nove anni fa, Silvia Dumitrache, una 54enne di Bucarest, partiva per l’Italia per poter far curare suo figlio di soli 10 anni affetto da talassemia. Non fu affatto facile per lei lasciarsi tutto alle spalle e inziare una nuova vita a Milano.
Ha vissuto tutte le difficolta’ di una madre sola, priva di alcun sostegno.
In Italia ha conosciuto tantissime altre Romene che avevano lasciato i loro figli soli a casa, in custodia dei parenti. In Ottobre 2010, Silvia vide in televisione un terribile documentario. “A casa da soli”; era la drammatica storia di tre bambini Romeni che si tolsero la vita per la straziante mancanza delle madri, partite per lavoro nella Penisola italiana.
Gli Italiani chiamano questi bambini, che crescono senza i genitori e che sono costretti a confrontarsi troppo presto con le difficolta’ della vita, “orfani bianchi” (“orfani albi”).
Dopo settimane di notti insonne Silvia decise di fare qualcosa per loro.
Cosi’ inizio’ il progetto “La mamma ti vuole bene!” (“Te iubeste mama!”), per cambiare la vita degli oltre 500.000 minoreni della Romania che aspettano il ritorno a casa dei genitori.
Il progetto di Silvia da la possibilita’ ad ogni bambino di andare nella biblioteca della localita’ di domicilio e di parlare gratuitamente con i genitori via Skype. Alcuni fanno addiritura i compiti “in diretta” con la mamma distante kilometri e kilometri.
Silvia stessa  racconta di aver iniziato tutto da zero, “con un imenso capitale di… buone intenzioni e la speranza di poter portare conforto, sia ai genitori che ai bambini che si confrontano con questo dramma”.
Ad aiutarla sono stati sua sorella, che lavora nel programma nationale Biblionet, una rete di sostegno di questo suo proggeto ed un amico d’infanzia.
Cosa desidera in piu’, ora? Trovare piu’ sostenitori e  sponsor per il suo proggeto, cosi’ che possa aiutare le famiglie di coloro che si tovano all’estero per lavorare.
Silvia Dumitrache, un’emigrante Romena a Milano, che dedica tutto il suo tempo libero ai bambini che vivono in Romania anelando i genitori cosi’ lontani.
Risultato: Per gli oltre un milione di bambini rimasti da soli in Romania Silvia ha istituito il programma “La mamma ti vuole bene!”
Tramite questo programma, i piccolini possono andare nella biblioteca publica del villaggio, comune, citta’ che sia dove vivono e possono dialogare gratuitamente via Skype con i genitori.
Per questo programma le biblioteche rimangono aperte il sabato e la domenica.
Mini CV 6 Top 10
Data di nascita: 13 gennaio 1958
Professione: segretaria
Famiglia: mamma di un giovane di 19 anni

http://www.clickpentrufemei.ro/Silvia-dumitrache-mama-pentru-copiii-emigrantilor-romani_0_7028.html

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 aprile 2012 da in Proiectul "Te iubeste mama".
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: