Associazione Donne Romene in Italia – A.D.R.I.

Associazione Donne Romene in Italia – A.D.R.I.

"Te iubeste mama!"/"Mamma ti vuole bene!"

I figli delle badanti, in generale degli emigranti, sono costretti in Romania
a vite segnate da solitudine e sensi di colpa. Un computer li aiuterà?

 Le madri degli orfani bianchi soffrono della “sindrome della badante”. I medici italiani la definiscono da tempo in questo modo. In Romania, invece, è conosciuta come “sindrome Italia”. È una malattia, può essere chiamata come meglio si crede: in realtà, è di una mancanza che si parla, un vuoto pesante che ci si porta dietro, un macigno che trascina nella morsa della depressione. Una madre senza il figlio, un figlio senza la madre. È tutto qui. Due sofferenze indicibili, inarrivabili. Una sofferenza che, nei casi estremi, provoca addirittura morti.

 Perché questi bambini soli, e invisibili, arrivano a suicidarsi. «Non è solo la mancanza a far scattare la tragica ritirata, è il senso di colpa – racconta Silvia Dumitrache, presidente dell’Associazione donne romene in Italia, Adri…

View original post 1.919 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 aprile 2012 da in Proiectul "Te iubeste mama".
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: